Editoriali
 

¡Retomemos Europa!

por COLECTIVO UNINOMADE

1. No hacían falta las palabras de Mario Draghi para entender que la crisis ya es irreversible en Europa. Crisis de «dimensiones sistémicas» había dicho Jean-Claude Trichet hace un par de meses.

Take Europe Back!

by UNINOMADE COLLECTIVE

1. There was no need for Mario Draghi’s words to understand that the crisis has already reached an irreversible threshold in Europe. A crisis of “systemic dimensions” was what Jean-Claude Trichet said a couple of months ago.

Europa zurückholen

von KOLLEKTIV UNINOMADE

Dass die Schuldenkrise in Europa einen point of no return erreicht hat, war auch ohne die Warnung Mario Draghis klar.

Contro il feticismo costituzionale, per l’insolvenza costituente

di COLLETTIVO UNINOMADE

Chi aveva pensato che la crisi aprisse spazi praticabili per una qualche alleanza tra movimenti sociali e pezzi della rappresentanza, è definitivamente servito.

Senza lacrime per i cocci

di COLLETTIVO UNINOMADE

Lo ammettiamo: non riusciamo ad appassionarci alla sequenza di annunci e smentite sulle dimissioni del governo, né alle adunate dell’opposizione parlamentare – o di segmenti più o meno autoreferenziali di essa – in piazza piuttosto che alla Leopolda.

Distruggere la paura, affermare il comune

di COLLETTIVO UNINOMADE

0. Nella sera romana illuminata dai fuochi di Piazza San Giovanni, abbiamo cominciato a interrogarci sulla giornata del 15 ottobre

Fino all’ultima sillaba del tempo segnato?

di COLLETTIVO UNINOMADE

1. Proposta dall’interno delle acampadas spagnole, la giornata del 15 ottobre si sta configurando come un importante appuntamento di lotta a livello europeo e globale.

Manifesto UniNomade Global: Rivoluzione 2.0

Rio de Janeiro, 24-26 agosto 2011

Il comune in rivolta

di JUDITH REVEL e TONI NEGRI 

Nell’anno III d.c.

di COLLETTIVO UNINOMADE

Il default come contropotere alla speculazione finanziaria

di ANDREA FUMAGALLI

Nei commenti della maggior parte degli organi di stampa e nelle dichiarazione sia degli uomini politici che dei cosiddetti esperti, uno spettro (o meglio un incubo) si aggira per l’Europa. Non è lo spettro del comunismo, bensì l’incubo dei mercati finanziari.

The Common in Revolt

by JUDITH REVEL and TONI NEGRI

It did not take much imagination, once the analysis of the current economic crisis had been brought back to its causes and social effects, to foretell urban revolts akin to jacqueries.

La crisi greca, ovvero il biopotere dei mercati finanziari

di ANDREA FUMAGALLI

Circa un anno fa, il ministro Tremonti era impegnato in una frenetica attività  per garantire la solidità dei conti pubblici italiani e tranquillizzare i mercati finanziari.

Isolare i Violanti

di GIGI ROGGERO

Lo abbiamo chiamato da tempo il Partito di Repubblica, e non sbagliavamo. Ma attenzione, non si tratta di un nuovo partito, bensì di un partito nuovo, capace di interpretare la crisi irreversibile della rappresentanza e l’esaurimento definitivo proprio della forma-partito.

La primavera di Milano

di ANDREA FUMAGALLI

Nella prima settimana di aprile, la temperatura a Milano ha raggiunto i 32 gradi, record storico degli ultimi 50 anni.

Il mito dello sciopero generale

di COLLETTIVO UNINOMADE

Che cosa significa sciopero generale oggi? Questo è il problema. Susanna Camusso sembra avere le idee piuttosto chiare.