Comune, comunità, comunismo

 

a cura di ANNA CURCIO Comune, comunità, comunismo. Teorie e pratiche dentro e oltre la crisi, Verona: ombre corte – collana UniNomade, 2011

Come immaginare un’“alternativa” nel pieno della crisi economica globale? Costruendo un’interlocuzione tra il pensiero dell’operaismo rivoluzionario e il marxismo althusseriano, il volume prova a dare delle risposte interrogando l’attualità del comunismo. Il punto di partenza è il dibattito internazionale sui commons, che qui viene ripensato in modo critico e innovativo. La conversazione tra Antonio Negri ed Étienne Balibar, in apertura del libro, offre gli strumenti concettuali e chiarisce la posta in palio del confronto: “ritornare” a Marx contro le ortodossie marxiste e i socialismi realizzati, ovvero condurre Marx dentro le lotte del presente globale. Qui si confrontano le differenti ipotesi, tra chi cerca il comune nello spazio di una comunità da reinventare, oppure dentro le resistenze e i rapporti di produzione. Il volume propone così una straordinaria cassetta degli attrezzi per il pensiero critico e radicale, per le lotte e le sfide politiche del XXI secolo e per le pratiche che stanno disegnano un nuovo orizzonte di libertà ed eguaglianza.

 

Indice

 

 

Introduzione

Comune, comunità, comunismo. Ripensare Marx al tempo della crisi

di Anna Curcio

 

Comune, universalità e comunismo. Una conversazione tra Étienne Balibar e Antonio Negri

a cura di Anna Curcio e Ceren Özselçuk

 

Il comune nel comunismo

di Michael Hardt

 

Cinque tesi sul comune

di Gigi Roggero

 

Le differenze nel comune

di Anna Curcio

 

Ri/generare il feudalesimo. Riconsiderare i modi di produzione

di S. Charusheela

 

Soggettività, classe e “forme di rapporto dei membri della comunità”

di Jack Amariglio

 

Per una critica della soggettività biopolitica. Jouissance e antagonismo nelle forme di rapporto tra i membri della comunità

di Yahya M. Madra e Ceren Özselçuk

 

 

 

 

Comments are closed.