Ennhada dégagé!

 

Presentiamo qui due interviste sulla ripresa delle lotte in Tunisia. Innanzitutto, una riflessione di Khaled Gharbi Ben Ammar per decifrare meglio la situazione dopo oltre un anno e mezzo dall’insurrezione che ha cacciato Ben Ali: il vero volto di Ennhada, partito islamista neoliberale, la corruzione, la violenza controrivoluzionaria, l’impunità; e per comprendere i conflitti che stanno nuovamente infiammando il paese. “Ennhada dégagé!”: da qui riparte il tentativo di costuire una nuova ondata di insorgenza. A seguire, un collegamento dal presidio permanente che a El Hencha – al centro dello scontro sociale degli ultimi giorni – che rivendica la scarcerazione dei miltanti arrestati [audio in arabo con traduzione consecutiva in italiano].

→ Khaled Gharbi Ben Ammar

→ Dal presidio permanente a El Hencha (28 agosto 2012)

 

 

 

Comments are closed.