Argomento: Debito
 

La guerra è una macchina del debito – Lettera ai compagni di Occupy

di MICHAEL HARDT

→ English

Per organizzarci contro la società del debito oggi dobbiamo trovare il modo per sfidare la macchina della guerra. Naturalmente, la connessione tra guerra e debito è ovvia.

Wall Street, War Street, Debt Machine

by MICHAEL HARDT

To organize against the debt society in the US today we have to find a way also to challenge the war machine.

Quale costituzione per l’uomo indebitato?

di MARCO SILVESTRI

Tempo di crisi. Crisi economica, crisi dello stato, crisi della proprietà.

La bolla universitaria: i prestiti studenteschi sono immorali?

di ANDREW ROSS

La schietta discussione sul peso opprimente del debito studentesco è ovunque, tranne che nel posto in cui dovrebbe essere: nei campus universitari.

Scuola Esitiva UniNomade: Conricerca e biocapitalismo – registrazioni audio

Ascolta tutti gli audio delle relazioni, delle discussioni e dei workshop nelle quattro giornate della prima Summer School di UniNomade. 

Summer 2012, a report from Greece

by GEORGE CAFFENTZIS

1. Arrival in Thessaloniki. It is July 5 and I just have arrived in Thessaloniki full of questions concerning the political situation in Greece.

Merito e formazione : riflessioni e spunti di dibattito verso l’autunno che viene

di NICCOLO’ CUPPINI

Profumo… di austerity

Nelle ultime settimane il ministro Profumo ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alle misure che vorrebbe applicare a partire dall’autunno nelle scuole e nelle università.

Sovvertire la macchina del debito infinito

Intervista a MAURIZIO LAZZARATO – di ANTONIO ALIA, VINCENZO BOCCANFUSO e LORIS NARDA

Dopo aver pubblicato la prefazione all’edizione italiana ritorniamo su La fabbrica dell’uomo indebitato di Maurizio Lazzarato con un’intervista all’autore su alcuni nodi del suo importante pamphlet.

Il futuro sacrificato sull’altare del debito

Intervista a JASON READ – di ANNA CURCIO e GIGI ROGGERO

Nel profondo Maine, ora governato da un aggressivo rappresentate del Tea Party, ci sono almeno una ventina di Occupy. Tra questi, l’occupazione della University of Southern Maine, in cui insegna ed è politicamente attivo Jason Read.